Banner OpenAccess

Sorelle minori

Figure femminili nella Commedia
Carapezza Sandra
Sorelle minori
ISBN/EAN: 9788855536257
Pubblicazione: 2024
Pagine: 184
Formato: 14,5 x 21
Acquista in versione E-book
Torrossa Link Image
Acquisto carta

Quantità:

Sorelle minori

Camilla, Lavinia, Taide, Alagia, Gentucca, Lia, Fillide, Raab… Donne vere o mitiche, ma anche creature oniriche, divinità, mostri: le presenze femminili nel poema dantesco formano una costellazione fitta e varia. Su alcune si appunta da secoli l’interesse dei lettori; altre invece sono le loro “sorelle minori”. La maggior parte di loro non prende parola: sono ombre sommariamente passate in rassegna, ma anche donne e dee evocate a vario titolo lungo il racconto (esempi di virtù o di vizio, termini di paragone, oggetto di ricordo), menzionate in toni che spaziano dal massimo del disprezzo al colmo della lode. Una prospettiva incentrata su queste figure consente dunque di misurare l’equilibrio che Dante mantiene tra l’adesione ai canoni comuni e la declinazione tutta personale, che non mira al sovvertimento dei ruoli di genere, ma a fare anche delle donne da lui messe in scena le mediatrici delle istanze politico-civili che tanto gli premono.

 

INDICE

Carapezza Sandra

Insegna Letteratura italiana all’Università degli Studi di Milano. Tra i suoi ambiti di ricerca si segnalano, oltre al poema dantesco (con la monografia E cielo e terra. Echi biblici e strategie poetiche nella “Commedia”, 2013), la letteratura del Medioevo e del Rinascimento, Manzoni e la narrativa ottocentesca. Si occupa in particolare di novella e di scritture femminili. È cofondatrice della rivista online “AOQU. Achilles Orlando Quixote Ulysses”, dedicata alle forme dell’epica.


CONTENUTI AGGIUNTIVI
  • Non sono presenti contenuti aggiuntivi

  • POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

    LETTERARIA